Melinda Miceli – Critico D’Arte e Direttore Artistico

melabio

Melinda Miceli nasce ad Augusta il 07.01.1974, vive a Siracusa. Dopo aver compiuto gli studi classici ed universitari inizia a viaggiare e a conoscere terre lontane, come l’Africa e l’Irlanda, luoghi che s’imprimeranno su tela in opere paesaggistiche.
La sua poliedrica ispirazione, non trovando completezza nell’espressione pittorica, si tramuta poi in versi antropologici e d'amore; pubblica nel 2001 la prima raccolta di poesie intitolata “Vita di passioni” nella quale vuole suggerire con raffinato simbolismo gli aspetti della decadente moralità sociale facendo intravvedere la sofferenza dell’intellettuale che si rifugia negli eleganti piaceri dei viaggi e dei bei versi.
La seconda opera “Il lago di Lentini” fa parte del filone “letteratura naturalistica", saggio storico- artistico e idrografico ricco di suggestivi cenni letterari e poetici di cui lo stile di Melinda Miceli è denso.
L'opera vince nel 2009 il premio geografico Giovanna Cultrera. Seguiranno altri raffinati e rinomati saggi da intenditore come “Le gole dell’Alcantara, l’Anapo ed il Ciane, Cavagrande del Cassibile”, “Siracusa e le meraviglie dell’Unesco” adottato dall'università, “Attraversando Noto barocca e l’Eloro” “Siracusa Noto Pantalica Akray” bilingue, per i quali approfondimenti medievali la scrittrice ottiene riconoscimenti a livello internazionale come diversi premi letterari e 2 lauree honoris causa conferite dalla prestigiosa Università di Cantherbury che la segnalano nel panorama editoriale come la maggiore autrice accreditata e blasonata nel campo della saggistica del territorio.
Tra i libri didattici "Attraversando la nostra storia" vincitore del bando europeo editoria educativa per bambini e “Tesori di Siracusa” adottato dalle scuole elemetari e medie del Comune Capoluogo nel 2009. Le sue guide sono viaggi altamente culturali, considerate dalla critica le più approfondite mai pubblicate su Siracusa e la Sicilia Orientale.
Opere da intenditore che esprimono grande padronanza in materia di storia, arte, archeologia, letteratura, geografia, geologia, idrografia e sono corredate da irripetibili foto d’arte a colori, altresì foto e mappe storiche. L’intento dell’Autrice e giornalista Melinda Miceli è quello di divulgare e tramandare alle nuove generazioni il patrimonio artistico della nostra terra, per tale motivo anche se testi ricercati e rari, il loro prezzo è accessibile a tutti. "Il turismo è comunicazione- rivela la scrittrice-prima ancora che pratica", lo spazio turistico appare sempre più come un luogo che dev’essere raccontato, la città e il suo territorio si caricano di valori e simboli via via che vengono attraversati.
La decisione dell’ordine in cui vengono proposti, rivela, un sistema ideologico sotteso e un’impostazione descrittiva profonda, che emerge con un linguaggio “scenografico” e suggestivo definito di standhaliana eleganza in grado di svelare anche simbolismo ed esoterismo di ogni città con dettagli preziosi e inediti. 
Ha insegnato in master post laurea sulla storia della Sicilia e i beni culturali dell'isola. Inoltre in Pon sul barocco siciliano e sulla lingua italiana e la sua origine presso istituti scolastici superiori, scientifico, classico e geometra.
L’opera, “Siracusa provincia d’Europa” 2015 Monieri Editore, si muove fra due istanze quella della valorizzazione dello spazio e quella della costruzione di un'identità europea di Siracusa. 
Attraverso la pubblicazione di questi pregiati volumi della scrittrice e giornalista Melinda Miceli, nel quale la doviziosa descrizione storico-artistica si allinea perfettamente alla magnificenza delle foto, Siracusa sboccia su strumenti culturali completi e aggiornati, ricchi di scoperte e ricostruzioni storiche; un omaggio significativo al nostro territorio, la cui bellezza, l’autrice in questi anni ha inteso sottolineare, esaltare in opere bilingue di diffusione internazionale tra le più belle del mondo reperibili ovunque tramite ISBN. 
Melinda Miceli come giornalista e Critico d'arte ma anche letterario ha scritto ben 3000 articoli e reportage sulla storia e l'arte del territorio spesso arricchiti da riferimenti simbolici ed esoterici per testate come Notabilis, La Domenica, Il Cammino, Informa Sicilia, Libertà, Globus.
Dal 2015 al 2019 Melinda Miceli è definita la scrittrice da premio; Nominata 2015 Premio Donna Siciliana dell'anno per la scrittura e l'arte, onorificenza che detiene anche nel 2016 Premio Donna speciale per la letteratura grazie al romanzo colto ed esoterico "Primadonna in Sicilia", Morrone Editore. Nel 2017 viene nominata Premio Donna Siciliana dell'anno come Critico letterario ed Artistico. Le sue onorificenze sono infinite: 2016 Venere del Mediterraneo per la letteratura, Premio Cultura Sicilia 2017, Premio Arte Pentafoglio 2017, 2016, Premio letteratura città di Acireale, Premio letteratura Aretusa 2017, Premio Valle dello Jato 2017, ,Premio Charme of art come Critico d'arte anche esoterico, Ippogrifo d'oro 2017 per le letteratura, Premio diva dell'anno 2019 per la letteratura, 2018 Attestato di merito istituzionale alla Carriera artistica Ars Magistris, Premio Cultura Sicilia 2020.
Dal 3 gennaio 2019 direttore artistico onorifico di Ok Arte magazine Milano.
Dal 7 gennaio 2019 direttore artistico onorifico di Sarno citta' festival premio nazionale popolarita'Ippogrifo d'oro e inizia a scrivere per l'Enciclopedia d'arte italiana di cui oggi e' il referente per il Sud.
Scrittrice di riferimento delle riviste Luz Cultural magazine Spagna e Globus magazine, Melinda Miceli e' presente su tantissimi portali d'arte tra cui Art direct e Pittart dove come critico d'arte fa divulgazione culturale di artisti selezionati. 
Nel 2019 istituisce il Certamen internazionale sulle Cattedrali d'Occidente di cui e' Presidente. 
Melinda Miceli Scrittrice giornalista e critico d'arte scrive da poco anche soggetti per il cinema e documentari ed è riconosciuta nel mondo come un'importante icona della cultura siciliana al femminile.