Il nuovo romanzo colto e iniziatico di Melinda Miceli pubblicato all’estero “La catedral de l’alma”.

Il nuovo romanzo colto e iniziatico di Melinda Miceli pubblicato all’estero “La catedral de l’alma”.

“La Catedral de l’alma”è il nuovo romanzo colto e iniziatico della nota scrittrice Melinda Miceli, Ediciones Matrioska. L’Autrice ha pubblicato 18 opere, saggi da intenditore e un romanzo “Primadonna in Sicilia”, pluripremiate nel mondo ed è direttore artistico onorifico di Ars Magistris, Luz Cultural magazine, Arts direct, Oscar delle arti, altresì critico d’arte delle riviste sopracitate e Enciclopedia d’arte italiana, Pittart, Globus magazine, Ok arte; una carriera internazionale da sostenitrice della cultura indottrinata e dell’arte in ogni sua forma che le ha permesso di ricevere 17 premi letterari e numerose onorificenze tra cui la laurea honoris causa dell’Università di Cantherbury. Melinda Miceli è altresì Vicario internazionale dei Templari federiciani per la Cultura e l’arte.

Ars Magistris è lieta di annunciare questa pubblicazione in quanto Melinda Miceli è oggi una delle rarissime scrittrici di alto livello che pubblica all’estero. L’opera sarà diffusa in Spagna e in America Latina e presto si attende la versione italiana e altri progetti sul testo che già piace molto ai registi.

“La catedral de l’alma” narra attraverso il misterioso intreccio, un percorso di conoscenza e di costruzione dell’Essere che si compie in un itinerario di graduale consapevolezza che l’autrice dispiega dando anima a personaggi che fa muovere nella storia con l’incedere delle sue ragioni filosofiche orientate verso la Conoscenza e la riedificazione di un destino.

Romanzo d’amore, colto, di viaggi e d’arte, strumento culturale dalla grande potenzialità narrativa “La Cattedrale dell’anima” traccia il ritratto autentico e letterario di una Sicilia e della Spagna tangibili ma misteriose, riccamente descritte con una vena esoterica per svelare al grande pubblico i segreti ancestrali dell’amore tra uomo e donna nella sua sfumatura più arcana.

Inimitabili  le descrizioni dei luoghi e dei paesaggi che si fanno specchio delle emozioni, laddove il linguaggio esoterico e indottrinato con rimandi alla gnosi, ci consegna un romanzo sublime per essenza ed estetica lessicale.

 Nella vastità dei temi e dei rimandi filosofici, religiosi ed artistici trattati, tra luci e ombre e la trama avvincente, emerge la suggestione pura del linguaggio dell’eletto che torna in scena in tutta la sua potenza narrativa ed evocativa.

 L’Opera Maestra di Melinda Miceli si potrebbe definire uno “studio del bello divino” rivolto ad una società alla ricerca di verità e di liberazione immersa tra la vacuità, le incertezze e l’inganno nel velo del sistema. Ed è in questo messaggio etico di trascendenza e di evoluzione la grandezza dell’Opera che si può definire un magnifico e iniziatico cammino dantesco che perlustra con grande profondità il nostro secolo.

 Una pagina tira vorticosamente l’altra. Alchimia, kabbala, esoterismo s’inseguono come portali del mondo etereo, condizionando la manifestazione e in un contesto freudiano realtà e illusione, al confine con il misterico e visionario, sfumano attraverso suggestivi colpi di scena, in atmosfere elette e di redenzione.

L’intuito, la conoscenza, bellezza della protagonista e l’Amore Eterno riusciranno a superare le ambigue tenebre attraverso l’Alchimia Suprema di quell’ “edificium mentis” che è la magnifica Cattedrale dell’anima.  

 La verità decifrata e il male trasfigurato in un romanzo che è il biglietto per un viaggio solo andata direzione Paradiso.

Di prossima uscita con Edciones Matrioska un libro di poesie colte e indottrinate dal titolo “Vento di alchimia” illustrato dagli artisti internazionali Fabio Carmelo D’Antoni e Marc Fishman.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *